Kickstarter sbarca in Italia: pagamenti in euro e conti correnti italiani per la raccolta

Kickstarter, la più grande piattaforma al mondo di crowdfunding, è sbarcata in Italia. La raccolta fondi per progetti creativi – ci sono 15 categorie – potrà essere fatta in euro e correlata a conti correnti italiani. “Viviamo in una nuova età dell’oro della creatività, dove chiunque sia dotato di fantasia può realizzare qualcosa di concreto collaborando con le altre persone”, spiega Yancey Strickler, co-fondatore e CEO di Kickstarter. “Kickstarter è una community mondiale di creativi che condividono, costruiscono e realizzano qualcosa, offrendo il proprio contributo ad un contesto culturale più ricco e vivace. E in ciò l’Italia ha già contribuito moltissimo alla cultura mondiale, dalla moda al cibo, dall’arte al cinema, dalla musica alla letteratura, le idee innovative italiane sono sempre state apprezzate in tutto il mondo”. I creativi italiani potranno gestire i propri progetti per intero utilizzando l’euro come valuta e le coordinate del proprio conto corrente bancario in Italia per le procedure sulla piattaforma. Quando le idee proposte otterranno dei finanziamenti dall’estero, anche questi verranno raccolti in euro. Nel contempo un sostenitore americano vedrà ogni obiettivo legato ad un finanziamento di un progetto convertito in dollari americani, e di fianco l’equivalente in euro. “Tutti i creativi potranno ora scegliere se descrivere in video i propri nuovi progetti in italiano, inglese o in entrambe le lingue, con la possibilità di aggiungere i sottotitoli in diverse lingue. Non esiste un sito italiano di Kickstarter: i progetti italiani fanno parte della community mondiale della piattaforma, e i finanziatori possono cercare i progetti in base alla località e trovare quelli dei creativi più vicini”, sottolinea la nota di presentazione. Fonte: Tom’s hardware

kickstarter